Lifting Cosce

Il lifting delle cosce e’ un intervento chirurgico volto ad eliminare l’eccesso cutaneo dalla faccia interna delle cosce ed eventualmente dei glutei, ridando al tempo stesso tono a tutta la cute della coscia. I risultati sono in genere molto buoni subito dopo l’intervento; in alcuni casi pero, per persone con cute particolarmente tendente alla lassita’, si puo’ assistere, dopo qualche anno, ad un progressivo ripristino della situazione originale. Nella grande maggioranza dei casi comunque questo non si verifica.

:: L’intervento

Il lifting delle cosce e’ un intervento che si esegue in sala operatoria ed in anestesia generale. Esso comporta delle incisioni che, partendo dalla regione inguinale raggiungono la faccia interna della radice delle cosce e, procedendo verso dietro, la regione glutea. Attraverso tali incisioni la cute delle cosce ed eventualmente dei glutei, viene stirata in alto e l’eccesso viene eliminato. La cute viene poi suturata nella nuova posizione. L’intervento comporta delle cicatrici corrispondenti alle incisioni descritte; tali cicatrici potranno essere piu’ o meno evidenti e potranno venire agevolmente coperte con un normale slip; esse possono eventualmente essere chirurgicamente migliorate, in anestesia locale, non prima di sei mesi dall’operazione.

:: Cosa aspettarsi dall’intervento

Dolore. Il dolore e raramente forte; molto piu’ comunemente e presente un senso di fastidio ma comunque vengono sempre prescritti analgesici da assumere durante il periodo di ospedalizzazione ed a casa. Gonfiore. E sempre presente dopo l’intervento e si riduce gradualmente fino a scomparire completamente in 3′-4′ giornata. Un modico grado di edema potrebbe persistere per qualche settimana o qualche mese. Una medicazione di sostegno e praticata al momento dell’intervento e viene rimossa 48 ore dopo l’operazione per essere sostituita da una reggiseno confortevole del tipo utilizzato per attivita’ sportiva e che dovra’ essere indossato notte e giorno per 3 mesi. Un reggiseno del tipo necessario puo’ essere fornito dallo studio quando verranno rimosse le medicazioni. Le suture vengono rimosse in 5′-12′ giornata.

:: Preparazione pre-operatoria

Si consiglia di non assumere aspirina o altri farmaci che la contengono per due settimane prima dell’intervento e due settimane dopo. L’aspirina puo’ causare sanguinamento e quindi aumentare il rischio di complicanze. Si consiglia di eliminare il fumo per almeno due settimane prima dell’intervento. Alcuni studi hanno dimostrato che l’incidenza delle complicanze e 10 volte superiore nei pazienti fumatori che non in quelli che non fumano Se il fumo viene eliminato per 10 giorni o piu’ prima dell’operazione, l’incidenza delle complicanze e pari a quella dei non fumatori. Si consiglia alle pazienti in trattamento con contraccettivi orali di interrompere l’assunzione di tali farmaci un mese prima dell’intervento.

:: Trattamento post-operatorio

La paziente osservera’ riposo a letto per le prime 48 ore, durante le quali manterra’ un catetere vescicale applicato prima dell’intervento. Successivamente, dopo la prima medicazione e la rimozione del catetere, la paziente potra’ alzarsi ed eventualmente potra’ essere dimessa. Sara’ opportuno osservare il riposo per 10/15 giorni dopo l’operazione in modo da evitare indebite trazioni sulle recenti ferite chirurgiche in via di cicatrizzazione. I punti di sutura saranno rimossi tra la 7′ e la 15′ giornata.

:: Possibili Complicanze

Le complicanze possibili durante l’intervento sono legate essenzialmente all’anestesia; possono essere anche gravi, ma sono rare nelle persone in buona salute e comunque risolvibili nella grande maggioranza dei casi. Le complicanze legate all’intervento sono modeste: Infezione. Essa puo’ essere considerata la piu’ frequente e puo’ svilupparsi nel periodo postoperatorio. Tale complicanza e agevolmente trattabile con la comune terapia antibiotica; essa puo’ costringere ad un allungamento dei tempi di degenza e condizionare un peggioramento degli esiti cicatriziali. Deiescenze. Puo’ verificarsi la separazione dei margini della ferita in alcuni tratti lungo il suo decorso a causa di trazioni eccessive o di infezioni intercorrenti. Tale evenienza condiziona l’aspetto finale della cicatrice che puo’ essere migliorato con un piccolo intervento in anestesia locale almeno sei mesi dopo l’operazione.

:: Ripresa dell’attivita’ fisica

Una ripresa dell’attivita’ fisica moderata potra’ avvenire gia’ dopo la rimozione della prima medicazione. Nei primi quindici giorni dopo l’intervento sara’ comunque consigliabile il riposo per evitare indebite trazioni sulle ferite. Successivamente la completa attivita’ fisica potra’ essere ripresa gradualmente. La guida dell’automobile potra’ essere consentita dopo 3 settimane e cosi’ l’attivita’ sessuale (entro limiti ragionevoli). Potranno essere riprese le attivita’ sportive dopo 4 settimane per quanto concerne lo jogging, danza, joga, mentre per gli sport piu’ intensi (sci, tennis, calcio, pallacanestro, vela, nuoto, pesca subacquea) sara’ preferibile attendere per lo meno 8 settimane.

Lifting Cosce : prezzi

Il costo di un Lifting Cosce varia a secondo del luogo dove l’intervento viene effettuato. Va da un minimo di € 3530,00 del Tariffario Low cost al costo massimo di 16.000,0 del Pacchetto Lusso con convalescenza e soggiorno termale presso l’Hotel Regina Isabella di Ischia.

Per costi e tariffari più dettagliati consulta la pagina Chirurgia Estetica Prezzi

[SIDEBAR]

Foto di lifting delle cosce:

Ecco le immagini di alcuni casi di lifting delle cosce:

lifting_cosce.jpg

Lifting interno cosce. Caso di correzione “soft”.

lifting_cosce21.jpg

lifting_cosce11.jpg

lifting_cosce41.jpg

Lifting interno cosce associato a lifting dei glutei. Questo intervento è riservato a casi di impartanti cali ponderali con notevole rilassamento cutaneo. Le cicatrici sono ancora recenti e quindi arrossate. Sebbene miglioreranno e potranno subire ritocchi, saranno comunque sempre presenti. Questo dato va quindi ben ponderato prima di sottoporsi a questo tipo di intervento